Dario Ferroni

Dario
Archeologo di formazione preistorica presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e Guida Ambientale-Escursionistica professionale per la Regione Veneto dal 2007. Ho ideato, dal 2005, vari progetti di educazione naturalistica e divulgazione archeologica, gestendo per 5 anni il Centro Educazione Naturalistica Vallorch nella Foresta del Cansiglio ed come direttore scientifico del Parco Archeologico Didattico del Livelet di Revine (TV). Ho cominciato a frequentare il continente africano circa 12 anni fa, per motivi archeologici, in Sudan, per poi partecipare ad un programma di volontariato nel sud dello Zambia. In seguito, spinto da un’innata passione per il Viaggio e dalla voglia di promuovere un turismo più sostenibile nei paesi in via di sviluppo mi sono trasferito per qualche tempo in Uganda e Zambia, ideando e gestendo progetti di turismo sostenibile e responsabile. Al momento, oltre a gestire il rifugio Alpe Madre, organizzo e accompagno, in collaborazione con Viaggi Solidali, progetti di viaggio e valorizzazione del territorio in Uganda, Rwanda e Nepal.

Per il programma dettagliato del viaggio in Nepal potete consultare il sito di Viaggi Solidali al seguente link.

http://viaggisolidali.it/itinerario.php?idItn=324&tip=1

Sulla Tribuna di Treviso qualche tempo fa è uscito un articolo che parla di me, lo trovate qui:
http://tribunatreviso.gelocal.it/treviso/cronaca/2015/06/30/news/l-archeologo-cuoco-al-rifugio-1.11705173

Se volete un assaggio di alcuni racconti di viaggio potete dare un’occhiata a questi link:
http://blog.viaggisolidali.it/uganda-africaun-cappello-due-uomini-e-due-modi-di-pensare/
http://blog.viaggisolidali.it/calamari-fritti-e-mine-anti-uomo/

Un recente articolo di mountainsholiday.com:
http://mountainsholiday.com/il-monte-grappa-tra-storia-ambiente-e-cultura

Al momento, visto il numero di impegni sempre crescente che devo fronteggiare, non ho programmi di viaggio attivi in Africa ma sono sempre disponibile alla consulenza e alla creazione di programmi di viaggio su misura per gruppi di almeno 6-8 persone per viaggi responsabili e di scoperta in Uganda e Rwanda.